Dati Tecnici

DAI QUEEN AI PINK FLOID PASSANDO PER IL MARINUCCI

Postato il

Si parte con i due anni, andiamo con i due puledri che salgono da Napoli, Shorty e Penelope Pit Stop, entrambi con chance di poter vincere, terza scelta Beautiful Aisha. La seconda del programma, corsa di preparazione in vista del Adriano Diamanti che ci sarà il 23 luglio, prova ben riuscita, Song For My Father, dopo il debutto sulla pista, ha lasciato l’impressione del cavallo interessante, con margini di progresso, Brezza Dei Grif, il nuovo acquisto del team capitanato da Francesco Natalizi, cavalla che in sabbia ha già vinto, vediamo se si adatta all’anello del Martini, attenzione a Necret cavallo molto caratteriale che se fosse in giornata giusta potrebbe mettere tutti d’accordo. Il premio Pooh, handicap riservato agli anziani sul miglio allungato, corsa molto affascinante, contano almeno in 5 per la vittoria finale, Smalto e Give Me Style hanno una linea in comune che li portano ad essere candidati alla vittoria, la stessa cosa vola per King Of Watson e Tropical Song, entrambi rientrati benissimo 15 giorni fa, per chiudere con Mario Del borgo volante nel periodo. La quarta corsa, riservata a Gr-Am, Can Chen Junga va la per terza vittoria consecutiva, sembra che per l’allievo della Anxa Horse l’età si sia fermata, un cavallo sempreverde, ovviamente di gran classe, Ektifaa è l’alternativa principale, riapparsa molto bene sul tracciato alla spalle di Doctror Gianni, Fairy Rules da rivedere. Chiudiamo  con l’handicap di minima, sui 1350, dove Excellent Jack, sfruttando il peso bloccato, è il cavallo da battere per tutti, Bella Senz’Anima, con il botton weight, è la seconda scelta, Nigella e Mighty Jungle gli altri due nomi caldi.

Marco Marinangeli

MITCH IMPRESSIVE

Postato il

Giovedì sera, è andata in scena la terza giornata, serata molto ventilata, con un programma di corse molto interessante. Il centrale della serata, Il premio Leonardo Forconi, successo nettissimo per Mitch e Francesco Dettori, che hanno fatto il vuoto, lasciando il favoritissimo Piz Bernina a 10 lunghezze, prestazione che ha lasciato tutti un po’ sorpresi, perché si aspettava un match sulla carta, ma non lo è stato in pista. Piz bernina, forse ancora non al top, conclude al secondo posto, precedendo Crackin Dream.

DETTORI BIS

Il sottoclou, handicap sul chilometro, ha visto il successo di Captain Dream e Pasquale Borrelli, corsa entusiasmante, ai 600 finali si sono staccati Bentleysoysterboy e Captain Dream, duello a fruste alzate fino ai 50 finali quando il portacolori di Luca Sorbino, ha messo la testa avanti, “Bentley” cavallo che ha 10 anni non finisce mai di stupire, chiude il podio Albarino. Doppio servito nella corsa successiva per il fantino Sardo, in sella alla cavalla più in forma della piazza Elenoire, duello acceso con Inventi dagli ultimi 400 metri fino al traguardo, dove l’ha spuntata la figlia di Johnny Red Kerr, terzo a contatto Making Noise. In apertura, vittoria di Excellent Jack e Leonardo Forlini, netta la superiorità nella compagnia, secondo finisce Jedi Master, chiude la trio vincente Tango Rousiano, che ha fornito un buon rush finale. In chiusura, bel primo piano per Koda, l’unico tre anni nella compagnia aver fatto vedere qualcosa di buono e cosi è stato, Rebel Fawn, cavalla che sta correndo bene nel periodo ma trova sempre qualcuno che la precede, ottimo il terzo posto di Bridge Zaamavon.

Marco Marinangeli

PIZ BERNINA SOTTO I RIFLETTORI

Postato il

Gentili appassionati, partiamo con la corsa riservata ai non professionisti, Blueberry Wine, dopo il rientro qui si gioca una buona chance, nonostante sia gravato al peso, alternative  Guidinig Spirit sembra essere pronto per colpire, concludiamo con Corruption, ha già corso sulla pista con discreti risultati, negli anni precedenti. La seconda corsa , il centrale della serata, bella condizionata sui 1350, dove rivediamo in pista Piz Bernina uno dei cavalli più forte in sabbia nel panorama nazionale, non corre da febbraio, ma dovrebbe essere già in condizione, Craking Dream, dopo un bella prestazione in pista dritta, dietro cavalli affermati, un po’ meno bella quella a Follonica, da rivedere, Mitch, altro cavallo regolare che nella compagnia ci sta. Nela terza corsa, handicap di minima sul miglio allungato, Inventi sembra il cavallo declassato anche se nel periodo ha poca forma, Elenoire, dopo la vittoria della scorsa settimana, corre con il peso bloccato, potrebbe avere un ‘altro colpo in canna, attenzione a  Brema e Making Noise. Nel premio Tigrotto Va(uno dei migliori velocisti di qualche decennio fa sulla pista), corsa spettacolare, sono in 10 al via, Captain Dream, ha il fascino del cavallo più forte, 69 kg non dovrebbero essere un problema, Bentleysoysterboy, prima sulla pista, cavallo di gran classe, che ha sempre fatto bene su tutte le piste italiane, Mystic Fire rientrata alla grande, si attende sia venuta avanti, stessa cosa vale per Falcon In The Air. Chiudiamo con i tre anni, corsa molto equilibrata, proviamo ad andare con Koda, l’unico che finora ha fatto vedere qualcosa, Zeby Billy e Rebel Fawn sono i principali avversari, entrambi hanno corso bene alla prima sul dirt marchigiano.

MITRANDIR E SONG FOR MY FATHER FUCSIA E NERO IN FESTA

Postato il

Giovedi sera, andava in scena la seconda giornata, programma modesto con spunti interessanti. Nella serata c’erano due centrali uno per i tre anni e un altro per gli anziani, entrambi sono stati vinti da Luca Sorbino e Giuseppe Ercegovic. La corsa riservata ai 3 anni, Song For My Father(ex botti) ha letteralmente con la compagnia, passando sulla dirittura di fronte e distendersi bene fino al traguardo, secondo termina Necret dopo un rimonta perdifiato, Agatone chiude la trio, correndo sempre sul suo standard, visto che la distanza era un po’ al limite. La corsa riservata agli anziani, primo piano per Mitrandir ancora per la scuderia in fucsia-nero, altro soggetto molto interessate, passa sulla battistrada Meda Of Odessa, si allunga vincendo di 6 lunghezze, Nigella, conclude seconda dopo un percorso di attesa, cavalla che sta prendendo la forma corsa dopo corsa, terza finisce Meda Of Odessa. In apertura, facile vittoria per Doctor Gianni e Giulia Coccia, ormai diventato un beniamino qui al Martini, ricordiamo vincitore del Gp 2019, portando a spasso la compagnia per poi giocarsi tutto in una volata di 200 metri, ma alla resa dei conti tutto facile per il figlio di Royal Applause. Nella vendere replica immediata di Can Chen Junga, con un po’ di fatica, ma alla fine è venuta fuori la classe del portacolori della Anxa Horse, King Of Watson e Tropical Song entrambi sono rientrati molto bene, terminando nell ‘ordine. Nelle corsa riservata ai non professionisti, ritorna alla vittoria dopo molto tempo Elenoire e Angelo Crocicchia, cavalla che in sabbia è letteralmente volante, uno- due per la scuderia di Cinzia Masini, perché Brema conclude seconda tenendo a bada Kainecamacho.

Marco Marinangeli

DOCTOR GIANNI IS BACK

Postato il

Gentili appassionati, partiamo con l’ handicap di minima sul doppio chilometro , dove rivediamo in pista  Doctor Gianni, il vincitore del Gp 2019, corsa ampiamente alla sua portata,  il contro si chiama Fairy Rules , che rientra da molto tempo .La seconda del programma, vendere per i 3 anni ed oltre sui 1750, favorito plebiscitario Can Chen Junga, dopo la vittoria della scorsa settimana, si gioca ancora prima chance, ritorna in pista Tropical Song dopo due anni di stop, attenzione a King Of Watson e L’essence. La terza corsa , riservata ai non professionisti, corsa incertissima, andiamo con Anassarete, cavalla regolarissima, Kainecamacho, l’alternativa principale, chiudiamo con Elenoire e Brema. La quarta corsa, riservata ai 3 anni, corsa equilibrata, Agatone lo mettiamo come base dopo il facile assunto di sette giorni fa, Song For My Father(new entry di casa Sorbino), da vedere sulla pista, occhio a Necret e Affarino che potrebbero essere due black-horse. L’ultima corsa, anche la più affascinante, handicap sui 1350, Chanel Tango già rientrata in quel del Visarno, è il perno della corsa, Bella Senz’Anima, ritorna sulla distanza ideale, la stessa cosa vale per Piccola Greta, da valutare sulla pista Mitrandir, che se fosse in giornata giusta la potrebbe anche risolvere.

Marco Marinangeli

SMALTO SFOGGIA LA CLASSE NELL’APERTURA

Postato il Aggiornato il

Giovedì sera è andato in scena il primo convegno della stagione 2020, eravamo abituati a vedere gli spalti gremiti, invece in queste periodo con il covid-19, le corse si sono svolte a porte chiuse, lasciando un po’ quell’amaro in bocca. Il centrale della serata , il premio Apertura è andato a Smalto e Manuel Porcu, per il training di Luis Alberto Acuna ed i colori dei Sig.ri Mataloni. Smalto l’ha risolta di classe, nonostante non sia ancora al top, viaggiava tranquillo in quarta posizione tenendosi sempre la sinistra libera, poi ai 400 finali sposta in terza corsia ed ingaggia un bel duello con Give Me Style. Duello molto acceso e avvincenti ma a 100 dal palo il pupillo locale passa e chiude il discorso vittoria, Give Me Style, forse ha bisogno di un’altra corsa per arrivare al top, terza  Bella Senz’Anima.

PORCU DOUBLE

Ancora “Porcu” che bagna la serata con il colpaccio in sella a  Miss Dorenice, che in un amen prende il comando della gara e respinge tutti gli attacchi del favoritissimo Captain Dream, che deluso le aspettative, ottimo il rientro di Mystic Fire.

MENICONI E FOIS BIS

Il trainer umbro e il fantino sardo, hanno fatto un bel doppio, nella corsa dei 3 anni, Agatone ha vinto di quanto e come ha voluto, corsa in solitaria, perché ha persi nel vero senso della parola per la pista, secondo termina Rebel Fawn, nei confronti di Armonica; subito dopo Can Chen Junga, cavallo che ormai conosciamo tutti non si è fatto attendere, bel primo piano, iniziano la sua strada in vista del Gp, molto bene anche Shadow Rock, atteso in progresso per i prossimi impegni, chiude la terna Making Noise. Nella vendere sui 1350, arrivo a sorpresa, con anche l’intervento degli commissari, che hanno modificato l’ordine di arrivo mettendo Mighty Jungle dal primo al secondo posto, visto il danneggiamento fatto a discapito di Feragust, concedendogli la vittoria, Guiding Spirit completa la trio vincente da 1097 euro.

Marco Marinangeli

Ippodormo Martini Corse del 18 Giugno

Postato il

Gentili appassionati, partiamo con la vendere riservata ai 3 anni ed oltre sui 1000, Captain Dream nettissimo favorito, uno dei cavalli più regolari sulla pista, avversari  Blueberry Wine, cavallo che ha fatto faville lo scorso anno, ritorna in pista dopo ben 10 mesi, Miss Dorenice, essendo un bicicletta potrebbe chiudere la trio vincente. La seconda del programma, vendere per i 3 anni ed oltre sui 1350, corsa molto incerta, andiamo con cronometrico Excellent Jack, Sopran Isidora, potrebbe essere un’alternativa, la stessa cosa vale per Mighty Jungle. Il centrale delle serata un corsa molto equilibrata, il nostro favorito è Inventi, vincitore delle ultime due edizioni di questa medesima corsa, va per la tripletta, Give Me Style, dopo il rientro soft a Firenze, lo attendiamo in progresso, poi mettiamo Smalto, altro cavallo bancomat, che se in giornata giusta potrebbe mettere tutti d’accordo. La quarta corsa, scendo in pista i tre anni, molto aperta questa vendere sui 1350, ci affidiamo a Agatone, già collaudato in sabbia, Zeby Billy dopo il rientro milanese ci sta di lusso, attenzione anche ad Armorica. Chiudiamo con la vendere per gli anziani sui 2150, dove qui troviamo Can Chen Junga, nonostante il rientro, è declassato nella compagnia, Shadow Rock, cavallo un po’ sacrificato sul tracciato, ma sempre positivo, occhio a Koral Power, scende in pista dopo molto tempo, bisogna vedere la sua condizione e Lanoso, potrebbe essere il black horse.

Marco Marinangeli

FOG IN THE DESERT GIOVANE PROMESSA

Postato il

DSC_0577

Giovedì sera, al Martini andava in scena l’ultima giornata di corse della riunione 2019. Il centrale della serata, il premio Rita Calcestruzzi, il successo in bello stile per Fog In The Desert e Alessio Satta per la gioia al training di Riccardo Cangiano e i colori del Sig. Antonio Luongo, ricordiamo vincitori in stagione dell’ Andriano Diamanti con The Dark Side. Ottima impressione per il figlio di Desert Prince, infatti Alessio Satta  a microfoni spenti ha dichiarato di aver fatto solo il passeggero, si sono staccati in lotta con Daser, ma con il passare dei metri il “Fog” ha fatto quel cambio di marcia che gli ha permesso di staccarsi bene nel tratto conclusivo, terza conclude Fiesta Tosta, che ha avuto qualche problemino sulle curve. Il flop si chiama Batellik, cavallo attesissimo a 2/5, che purtroppo non ha ripetuto, la prestazione in cui lo avevamo visto vincere all’ultima uscita. Il sotto clou, il premio Antica Stivaleria, maiden per i tre anni, a vincere è stato Wolf Creek e Germano Marcelli, che con il più classico dei “coast to coast” li hanno messi tutti nel sacco, Tessarion termina al posto d’onore precedendo la favorita di Lady Jungle. In apertura, vittoria per l’eterno vecchione di Rakmaninov e Carola Fantini. L’allievo targato Sorbino, arrivato alle dodici primavere, ieri sera ha fatto emozionare tutto il pubblico del Martini, perché ormai è diventato un beniamino della pista marchigiana, ha concluso la sua carriera agonistica con un ‘ennesimo primo piano ed ora si merita il suo riposo. Secondo Jedi Master, che precede il rush finale di Kainecamacho, da seguire per le prossime. La seconda corsa, arrivo a fruste alzate a tre cavalli ad emergere su tutti è stato High Tornado che si è infilato tra Elenoire e Smalto, beffando entrambi a fil di palo. La corsa per i velocisti, è andata a Miss Dorenice e Salvatore Sulas, facendo scatenare i due davanti e aspettando gli eventi, ai 300 finali faceva la sua mossa , attaccando la battistrada Meda Of Odessa e volarla via in un amen, chiude al gradino più basso del podio, Excellent Jack.  (foto Garofalo)

Il Comitato Corse Ippiche vi da appuntamento alla stagione 2020.

Marco Marinangeli

3 corsa 22 Agosto

Postato il

STANDING OVATION PER MICHAEL CORLEONE

Postato il

michael

Giovedi sera al Martini, andava in scena il penultimo appuntamento della stagione 2019, classico convegno di routine. Il centrale della serata, il memorial Antonio Luongo, abbiamo visto un fenomeno chiamato Michael Corleone con in sella Maikol Arras, che hanno dominato la corsa vincendo di ben 11 lunghezze fermando il tempo 1.58.66, che sulla distanza dei 1750 è il record della pista. Impressionante la prestazione dell’allievo di Valter Pusceddu, che in solo parziale ha chiuso il discorso vittoria, veramente un prestazione super, al posto d’onore Galateo D’Arcadia, cha ha avuto un percorso da incubo, chiude la trio vincente By Royal Approval, che non riuscendosi ad esprimere in avanti, corre all’attesa e finisce bene in fondo. Il sottoclou, il memorial Antonello Corrias, facile assunto per Captain Dream e Giuseppe Ercegovic, che prendeva il comando in breve, scandendo parziali selettivi, ingresso in dirittura si isolava verso la metà, Kelerougg ha vinto la corsa degli altri, chiudendo al secondo posto, terzo Aubertin.

ERCEGOVIC BIS

In apertura il fantino romano, aveva colpito a bordo di Fairy Rules, anticipando sul percorso la mossa di Unique Diamond(controfavorito), alla resa dei conti i due finiscono vicini, ma il “Fairy”, salva un lunghezza comoda dall’avversario. La corsa riservata ai non professionisti, se l’aggiudica Sciagurata e Leonardo Forlini, subito in testa, cerca di graduare, poi andando in allungo all’apice dell’ultima curva, Brema la marcava da vicino sin dal via. All’ ingresso in dirittura si concretizza il match tra le due che vede spuntare alla fine la targata “Ms”,che salva un’incollatura dalla rivale, arrivo veramente avvincente tra i due gentleman, terzo Kerry Icon. In chiusura, ritorno alla vittoria per Bella Senz’Anima e Mario Sanna(diciassettesimo impegno stagionale), una cavalla davvero eccezionale, tre vittorie e nove piazzamenti per lei nel 2019. La figlia di Arcano si staccava in lotta con Starpower ai 300 finale, cambia azione e stacca bene nel tratto finale, Starpower dopo la facile vittoria all’ultima, qui ha trovato un’avversaria in forma super, sul gradino più basso del podio termina Excellent Jack. (foto Garofalo)

Vi aspettiamo Giovedi 29 Agosto con l’ultimo appuntamento della stagione 2019.

Non mancate!!!!

Marco Marinangeli