Giorno: 10 agosto 2018

INFINITY POWER SCATTO RISOLUTORE

Postato il

infinity

Giovedì sera, afoso al Martini, ma come sempre c’erano tutti gli ingredienti per andare in scena la settima giornata di corse. Prima corsa partita con un po’ di ritardo, la causa è stata , che sia i commissari e i fantini, erano rimasti imbottigliati, in superstrada, poco prima dell’uscita di Corridonia, dove purtroppo c’è stato un brutto incidente. Alla fine la prima corsa è partita con 30 minuti di ritardo, era il premio Memorial “Renato Rino Arnotti”, il successo è andato ad Aubertin e Giuseppe Ercegovic, che dopo vari piazzamenti è riuscito a colpire duro, corsa tutta per varchi per poi attaccare il leader in dirittura e volarlo via in due tempi di galoppo, Tango Rouisiano, ottimo rientro per lui che era assente da quattro mesi dalle pista, terzo a distacco Rycus.  Il centrale della serata il Memorial “Nicola Morici”, bel primo piano per Infinity Power e Germano Marcelli. Corsa che si è giocata tutta nel dirittura d’arrivo, quattro cavalli in aperta lotta, dove alla fine la spunta l’ospite romano, il posto d’onore va a Lasttinky nei confronti di Sopran Isidora, sfortunato Django terminato quarto, che purtroppo gli è scivolata la sella in avanti.

GIUSEPPE ERCEGOVIC TRIS

Quick-double per tutto il team di Luca Sorbino ed Ercegovic in sella a Captain Dream, che finalmente ritorna alla vittoria, corsa davvero emozionante, match dal primo all’ultimo metro con Main Street. I due si sono staccati, duello a fruste alzate dai 400 fino a metà dirittura dove il Captain è riuscito a piegare la resistenza di Main Street rivista al meglio, volata finale a tre che vede spuntare di un incollatura Wandlimb per la terza moneta. Tris di vittorie per il fantino romano chiuso in sella al veterano Nonno Settimio, che sulla pista marchigiana fornisce sempre discrete prestazioni. Pronti via, prende il comando in un amen, mette la corsa sul ritmo, sotto la curva del ristorante allungo decisivo, acquisendo 5 lunghezze che mantiene fin sul palo per la gioia di Primo Gallorini, la ricorsa per le piazza va a vantaggio di Serrapetrona, che precede L’immensità e la favorita di Luna Lunatica. La quarta corsa, era un vero rompicapo, risolto da Mario Del Borgo il top-weight, ancora una volta la scuderia  di Daniele Gallorini sugli scudi al training di Marco Morelli(doppio anche per lui), scatto risolutore alla dirittura opposta per poi isolarsi nel tratto finale, Holy Richard corre da protagonista dal primo all’ultimo metri, fa suo il posto d’onore, Dunaway chiude la tris vincente a discapito di Halo’s Flower che ha trovato traffico durante il percorso. Appuntamento a  giovedì 16 Agosto, dove andrà in scena la 61° Edizione del Gran Premio Città di Corridonia.

Marco Marinangeli

 

Marco Marinangeli

Annunci